Ricerca personalizzata

domenica 3 agosto 2008

Emergenza rifiuti: le ultime dichiarazioni di Silvio Berlusconi

Esistono attualmente ben 41 sversatoi illegati (5500 metri cubi di rifiuti) a Napoli, a causa dell’emergenza rifiuti. I casi più eclatanti ad Agnano, Ponticelli e Capodichino, assediati da mega-discariche a cielo aperto. Nel frattempo i cumuli crescono anche in altre strade. In questi 41 discariche illegali si trovano rifiuti pericolosi di ogni genere:amianto, pneumatici, batterie d´auto. Il comune di Napoli si impegna a individuare un sito “provvisorio” di stoccaggio entro sette giorni, molto probabilmente il sito si troverà, guardacaso, fuori città. Trasferimento e stoccaggio “provvisorio” costeranno circa 8 milioni di Euro.Esistono attualmente ben 41 sversatoi illegati (5500 metri cubi di rifiuti) a Napoli, a causa dell’emergenza rifiuti. I casi più eclatanti ad Agnano, Ponticelli e Capodichino, assediati da mega-discariche a cielo aperto. Nel frattempo i cumuli crescono anche in altre strade. In questi 41 discariche illegali si trovano rifiuti pericolosi di ogni genere:amianto, pneumatici, batterie d´auto. Il comune di Napoli si impegna a individuare un sito “provvisorio” di stoccaggio entro sette giorni, molto probabilmente il sito si troverà, guardacaso, fuori città. Trasferimento e stoccaggio “provvisorio” costeranno circa 8 milioni di Euro.




Il presidente ha dichiarato che la Campania è pulita! e che il nuovo termovalorizzatore che brucerà i rifiuti sarà situato in posizione orientale. Ora si pongono molte domande. La campania è realmente pulita? Quali sono le altre regioni a rischio? C'è chi continua a documentare che la campania non è affatto pulita. Per maggiori info su queste testimonianze guardate questo sito.

2 commenti:

Melina2811 ha detto...

Ciao, sono rientrata da poco dopo un periodo di assenza di oltre un mese e stò facendo un giro per salutare tutti i vecchi amici. Maria

www.buoniatavola.it ha detto...

Bravo, stavo per scrivere lo stesso post anch'io. Berlusconi continua a fare propaganda e a controllare il mondo dell'informazione. Siamo oramai in regime.