Ricerca personalizzata

lunedì 24 marzo 2008

L'angolo della poesia

Tempo fa ho aperto l'angolo dell'Haiku. In realtà gli haiku sono esperimenti che provo da poco. Da circa 2 anni scrivo poesie invece e pertanto ho deciso di renderle pubbliche ad una ad una. Racchiudono la fotografia di alcuni istanti importanti o che mi hanno colpito e che ho appuntato rapidamente, a volte sui biglietti del treno, a volte su un notes.

Inziamo con Musa.

MUSA

Se disperatamente cercassi

Battito su battito

L’alito di pensiero

Del tuo riso

Risponderebbero profondi e neri

Istanti incompiuti

Come solitari pianti.

Poi svanirebbero nascosti

Scivolando lentamente

In segni di bassorilievo

Per attendere laggiù

Dove conservi la dimora

Di ogni mio sogno

Sorridendo.

Come solitari pianti.


Di volta in volta ne pubblicherò una nuova. Spero vi piacciano.

Leggi le altre poesie ai seguenti link:

Freddo dopo

Il verme

Bosco delle castagne


5 commenti:

Dama Verde ha detto...

Ciao Antonio, a me piacciono tantissimo queste composizioni poetiche - HAIKU.

Proponile ancora, ogni tanto ne posto anch'io. Troppo belle!

Buona pasquetta, Antonio e a presto!

mariad ha detto...

bella e delicata. Tornerò volentieri a leggere le altre.
Ciao antonio e auguri

èrri ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
èrri ha detto...

Ciao La Trippa, ho scritto anch'io delle poesie, le puoi trovare a questo indirizzo:

http://unoprovocatorio.blogspot.com/

tommi ha detto...

conciso e perfetto.
tommi - www.bloginternazionale.com